I numeri dell’Expo

Alberto Grillo

Ma alla fine, al di là del dato assoluto di 20-21 milioni, il numero di visitatori dell’expo è alto o basso in confronto alle edizioni precedenti? Domanda affrontata subito da Il fatto quotidiano, che quando si tratta di combinare polemica, disfattismo e disinformazione, non si fa battere da nessuno: al netto degli addetti, dato uguale a Hannover 2000, ricordato come il “flop del millennio” (del millennio??? ricordato da chi poi???); per fare peggio bisogna risalire a Seattle 62 (di che millennio a questo punto?). Con un pizzico di sospetto, ho fatto un piccolo esercizio di fact-checking, che mi è costato l’enorme fatica di digitare “wikipedia expo” su google. Dalla tabella che compare emergono le seguenti considerazioni:
1- L’expo nella forma attuale di una grande expo ogni 5 anni, intervallata da un piccola expo, risale appunto al 2000 e offre quindi un campione di 4 grandi expo. A parte i 73 milioni di Shanghai 2010, Aichi 2005 ha registrato 22 milioni di visitatori con un mese in più a disposizione dell’edizione italiana e Hannover 2000 18 milioni con un mese in meno. Insomma, 21 milioni sono nella norma, non un successo né un flop.
2- Prima del 2000 le cose sono più complicate, non si capisce quali siano le grandi expo e quali le piccole, alcune non sono neanche denominate expo e non rimane che affidarsi alla durata delle edizioni. E’ facile osservare che vi sono stati casi di particolare successo (Montreal 67, Osaka 70, Siviglia 92), ben al di sopra dei numeri di Milano. Allo stesso tempo vi sono state, anche dopo il 62, edizioni con durata simile e molte meno presenze: in particolare, anche non considerando quelle non denominate expo (tra le quali figura anche Seattle 62) rimane il caso di Spokane “Expo 74”, che con un mese in più a disposizione ha raccolto 4 milioni di visitatori. E comunque emerge di nuovo che 20 milioni di visitatori sono un dato assolutamente in linea con molte edizioni precedenti: Brisbane 88, Vancouver 86, Tsukuba 85, etc.
Quindi: in rapporto ai numeri di visitatori, Expo 2015 si posiziona nella media, sicuramente non un successone ma altrettanto difficile definirlo un flop. I record del millennio poi lasciamoli nel catalogo di miti e leggende della redazione de Il fatto quotidiano.

2 commenti

Archiviato in Discutendo

2 risposte a “I numeri dell’Expo

  1. Tizio

    In linea con il nobile spirito del fact-checking, scopriamo infine che l’appellativo “flop del Millennio” scaturisce da un articolo del Corriere della Sera datato Luglio 2000 (http://archiviostorico.corriere.it/2000/luglio/18/Pochi_visitatori_troppe_spese_Expo_co_0_000718682.shtml), il quale, a differenza del sopracitato FQ, è bensì alto esempio di informazione e “fattismo”. Spigolature a parte, ritengo sia il tipico caso di observer bias, dove risultati nella media (leggi senza stelline), seppur corretti, non farebbero notizia a prescindere dall’interesse di chi li pubblica.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...